L’isola continente, quarta isola più grande al mondo, l’isola rossa, il luogo dove culture, tradizioni, natura, colori e profumi si mescolano in un cocktail dal sapore multi - etnico!
Il Madagascar è situato geograficamente nell’oceano Indiano al largo della costa orientale Africana, a 400 km dalle coste del Mozambico, a 10000 km dall’Italia. È un'isola tropicale (attraversata dal Tropico del Capricorno) ma, data la notevole estensione (lunga oltre 1500 km), il paesaggio e il clima sono vari. Con capitale Antananarivo, il Madagascar conta circa 20 milioni di abitanti, con una densità di 28 ab./kmq. E’ una repubblica democratica. La lingua ufficiale è il malgascio (malagasy), ma quasi ovunque nel paese si parla il francese. L’ariary è la moneta che progressivamente ha sostituito il franco malgascio.
In Madagascar ci sono 18 gruppi etnici ufficiali, tra cui: Merina, Betsimisaraka, Betsileo, Tsimihety, Sakalava (suddivisi a loro volta in sottogruppi); inoltre sono presenti molte comunità di indopachistani, cinesi, comoriani ed europei.
La religione prevalente è quella animista legata a culti tradizionali locali dediti al forte legame con i defunti. Alcune etnie hanno una pratica di risepoltura detta "famadihana" dove i resti dei defunti vengono avvolti in nuovi sudari e riposti nei sepolcri dopo un periodo di cerimonie. Di seguito alla religione animista si ha la religione cristiana per lo più cattolica e protestante, ed una minoranza musulmana.
Il Madagascar ospita il 5% delle specie animali e vegetali del mondo, l'80% delle quali sono endemiche del Madagascar. Fra gli esempi più noti di questa sorprendente biodiversità ci sono i lemuri, le oltre 250 specie di rane, le numerose specie di camaleonti e i tipici baobab.