Quattro fondazioni da provare per finanziare i progetti

Primavera …. Stagione di richiesta contributi a fondazioni e banche; ne presentiamo quattro: Fondazione Prosolidar, Fondazione Coca-Cola, Unipol Gruppo, Banca Intesa S. Paolo.

A) FONDAZIONE PROSOLIDAR.
La Fondazione Prosolidar è un ente costituito per iniziativa del Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà-Onlus. Il Fondo contribuisce alla realizzazione di progetti di solidarietà promossi da organizzazioni non profit . Negli ultimi anni ha supportato un centinaio di progetti prevalentemente all’estero impegnando circa 5 milioni di euro.
La Fondazione ha optato per una modalità di presentazione dei progetti a sportello, cioè la possibilità di sottoporre progetti in qualunque momento dell’anno, modalità che rende più difficile monitorare l’effettivo numero di nuovi progetti finanziati.
Le proposte progettuali devono essere presentate in formato elettronico utilizzando la modulistica riportata sul sito della fondazione. Su richiesta delle associazioni che intendono presentare un progetto, potranno tenersi anche incontri o colloqui telefonici, volti a fornire informazioni e chiarimenti.
Prosolidar partecipa al finanziamento dei progetti in misura variabile. Sono state definite fasce di percentuali di finanziamento rispetto al costo totale del progetto; anche questa analisi viene fatta sull’importo impegnato per ogni progetto. Negli ultimi anni più della metà dei progetti ha ricevuto un finanziamento superiore all’80% del costo complessivo.

B) FONDAZIONE COCA-COLA.
Fin dalla nostra fondazione nel 1984, The Coca-Cola Foundation ha restituito più di $ 820 milioni per migliorare la sostenibilità delle comunità locali in tutto il mondo.
La Coca-Cola Foundation è il principale braccio filantropico internazionale della nostra Società. La Fondazione è stata fondata negli Stati Uniti come ente di beneficenza 501 (c) (3) registrato. Le sovvenzioni per fondazioni vengono assegnate durante tutto l'anno in base a priorità, requisiti fiscali, conformità legale e approvazione da parte del Consiglio di amministrazione della Fondazione.

Tutte le richieste di supporto comunitario sotto forma di sovvenzioni o sponsorizzazioni devono essere inviate tramite il sistema di applicazione online .
Negli ultimi tre decenni, la Fondazione è passata da una fondazione locale a un'organizzazione filantropica globale.
The Coca-Cola Company si impegna a restituire annualmente l'1% del suo reddito operativo dell'anno precedente. Questo impegno è realizzato attraverso The Coca-Cola Foundation e donazioni aziendali. Nel 2015, The Coca-Cola Company e The Coca-Cola Foundation hanno restituito oltre 117 milioni di dollari a favore di circa 300 organizzazioni in oltre 70 paesi e territori.
Fin dalla sua istituzione, la Fondazione ha sostenuto l'apprendimento all'interno e all'esterno della classe. Tuttavia, affrontare le sfide e le opportunità della comunità critica è un processo in evoluzione. Nel 2007, la Fondazione ha ampliato il proprio sostegno per includere programmi globali di gestione delle risorse idriche, sforzi di fitness e nutrizione e programmi di riciclaggio della comunità. Oggi, le nostre strategie si allineano con la piattaforma di sostenibilità della Società e includono l'empowerment e l'imprenditorialità delle donne.
https://www.coca-colaitalia.it/la-nostra-azienda/the-coca-cola-foundation


C) CONTRIBUTI DI UNIPOL GRUPPO - CORPORATE SPONSORSHIP PROGRAM;
Ogni anno il Gruppo Unipol sostiene centinaia di progetti di sponsoring nei campi dell'ambiente, sport, ricerca scientifica, utilità sociale, Commercio equo solidale, povertà e anche Progetti di sviluppo internazionale.
Per poter presentare i progetti di sponsorizzazione, il Gruppo Unipol mette a disposizione una semplice Piattaforma Sponsoring attraverso la quale vengono raccolte e valutate in modo organico tutte le proposte.
http://sponsoring.gruppounipol.it/it/


D) BANDO BANCA INTESA SAN PAOLO
Sono aperte le possibilità di fare richieste DI CONTRIBUTI al FONDO DI BENEFICENZA DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO, che, per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile fissati dall’Agenda 2030, ha aperto la possibilità di presentare richieste di contributo.
Le liberalità erogate rientrano in due tipologie:
1. Liberalità centrali - di importo superiore a euro 5.000: sono riferite al sostegno di progetti di rilievo, con un impatto di significativo valore sociale gestite dalla Segreteria Tecnica di Presidenza;
2. Liberalità territoriali – di importo massimo pari a euro 5.000: sono indirizzate al sostegno di progetti di diretto impatto locale e a iniziative orientate a promuovere la condivisione di progetti di solidarietà internazionale, espressioni della comunità di appartenenza. Sono gestite e autorizzate, in modo decentrato, dalla Divisione Banca dei Territori attraverso le Direzioni Regionali.
Le risorse stanziate sono destinate a iniziative filantropiche che perseguano finalità nelle seguenti aree di riferimento: Sociale e ambientale, Culturale ed educativa, Religiosa e di beneficenza, Ricerca.
Ma sono possibili anche richieste per finanziare Interventi in campo internazionale.
I progetti dovranno fare riferimento all’Area Sociale ma anche, fatto insolito, all’Area Religiosa, pur se con una prevalenza della prima.
Per quanto riguarda l’Area Sociale tra le priorità ci saranno anche interventi mirati alla lotta contro la povertà, in Paesi a basso reddito (come il Madagascar) , e in particolare:
• la povertà alimentare: progetti per lo sviluppo di un’alimentazione sicura, nutriente e sufficiente, di lotta contro la malnutrizione, per favorire l’accesso alla terra e alle risorse, per lo sviluppo di un’agricoltura resiliente e sostenibile;
• la povertà sanitaria: progetti di sviluppo dei sistemi sanitari locali con particolare attenzione alla formazione del personale locale, alla lotta contro la mortalità materno-infantile e contro le malattie;
• la carenza di risorse primarie: progetti che favoriscono l’accesso all’acqua e in particolare all’acqua potabile sicura e lo sviluppo dei servizi igienico-sanitari.
Nell’Area Religiosa verranno valorizzate iniziative nei Paesi in via di sviluppo a opera di enti, comunità e congregazioni religiose attive in progetti a sostegno della popolazione locale. A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si segnalano: progetti a supporto di scuole, centri di salute e orfanotrofi; interventi di assistenza ai minori in stato di abbandono; laboratori di inserimento al lavoro; iniziative per i disabili; progetti di inclusione sociale di giovani nelle periferie delle grandi città; supporto alle minoranze etniche e alle comunità emarginate.
http://www.group.intesasanpaolo.com/scriptIsir0/si09/banca_e_societa/ita_fondo_beneficenza_linee_guida.jsp#/banca_e_societa/ita_fondo_beneficenza_linee_guida.jsp