Proposta di collaborazione per l'informatizzazione dei Centri sanitari in Madagascar

Change onlus, grazie alla collaborazione di un volontario esperto di informatica, di recente in pensione, ha completamente informatizzato il Centro Sanitario di Ampefy e il Centro Nutrizionale, che sono quindi attualmente gestibili in "tempo reale" dall'Italia.

Questo volontario ha lavorato per oltre un anno per adattare il programma alle esigenze ed attualmente dispone di grande esperienza sulle problematiche di un centro sanitario in Madagascar.
Il programma che ha elaborato è semplice ma consente di avere sotto controllo la gestione una gran mole di dati, sia della parte sanitaria, che delle entrate e delle uscite dei materiali e dei farmaci.

Change e il volontario vorrebbero condividere questo programma e potrebbero coordinare un informatico, che potrebbe venire direttamente nelle strutture ospedaliere o ambulatoriali in Madagascar ad installare il programma e a dare le istruzioni per il suo utilizzo.

Ha anche realizzato un software di supporto alle attività del centro nutrizionale, sia per quanto riguarda la sorveglianza antropometrica sul territorio, che per quanto riguarda la somministrazione di supplementi/terapie alimentari ai bambini malnutriti acuti moderati e severi non ospedalizzati.
Ad oggi sono state registrate nel sistema circa 1.000 misurazioni antropometriche e 6.000 movimenti di distribuzione di farmaci. Questo sistema condivide l’anagrafica pazienti col sistema medico in modo che si possa avere una visione a 360 gradi di tutte le attività svolte su di un paziente.
E’ poi in fase di avviamento un sistema destinato a rilevare delle informazioni gestionali relative alla coltivazione di moringa e alla trasformazione delle foglie in polvere destinata a essere utilizzata come integrazione alimentare dei bambini malnutriti.


Il volontario ha dato la sua disponibilità a supportare nuove installazioni (coinvolgendo anche altre persone se possibile), anche parziali e anche se richiedono adattamenti che possano avere utilità anche per altri, come pure ad estendere a ulteriori aree/funzionalità.
Il suo lavoro e il software saranno resi disponibili a titolo gratuito, ma sarà disponibile a lavorare solo per chi ha effettivamente bisogno e intende utilizzare quello che riceve alimentandolo con precisione e qualità. Ci deve essere quindi uno sforzo dell’organizzazione a trasformarsi e a fare diventare il sistema e le procedure il loro nuovo modo di lavorare. Quindi i candidati dovranno essere organizzazioni che vogliono effettivamente perseguire obiettivi di miglioramento della qualità e fare azioni di management quando sarà necessario per consentire un corretto avviamento delle funzionalità. Da parte sua sarà disponibile a discutere ogni adattamento necessario e a implementare quello che riterrà ragionevole. L’offerta non è quindi rivolta a cedere qualcosa di realizzato perché altri lo possano riusare, ma implementare delle soluzioni che facciano lavorare meglio le strutture locali.

 
Il direttivo di VIm desidera far conoscere questa opportunità alle associazioni italiane che operano in Madagascar, poiché si ritiene che si possano ottenere molte sinergie disponendo di strumenti che possano facilitare scambi di esperienze e volontari, oltre naturalmente a facilitare il perseguimento di iniziative ampie quale può essere ad  esempio il programma PARN per la nutrizione.

Se ci sono richieste di usufruire di questa disponibilità anche su piani diversi da quello sanitario, come ad esempio quello dell’istruzione, si potrà sondare la sua disponibilità e poi si vedrà la risposta possibile.
Le associazioni sono pertanto invitate a segnalare il proprio interesse alle opportunità di cui sopra.

Chi fosse interessato può contattare Paolo Mazza di Change onlus; è una grande opportunità, a loro  l'informatizzazione del Centro ha consentito di fare un notevole "salto" qualitativo di tutto il lavoro.