In Ogni Numero Un Bando

In ogni newsletter cercheremo di presentare un bando utile per le associazioni; cominciamo dal

 

Bando MicroProgetti di sviluppo della cARITAS ITALIANA

Max 5.000 euro. Si possono presentare, da pochi mesi, domande di finanziamento alla Caritas per piccoli progetti a carattere sociale (acqua, agricoltura, allevamento, sanità) che nascano dai bisogni di una comunità o un villaggio e rappresentino una possibilità concreta di innescare un processo di promozione dei diritti fondamentali.
Le richieste devono contenere, oltre al modello compilato, la lettera di approvazione del Vescovo locale. LINEE GUIDA per la presentazione di MicroProgetti di sviluppo (MP) a Caritas Italiana.

Obiettivo: Sostenere le comunità locali più vulnerabili per migliorare le condizioni di vita sociali ed economiche, favorendo relazioni di comunione e carità evangelica.

Requisiti: Un MicroProgetto deve:
Ø rientrare nelle attività del piano socio-pastorale della Diocesi e ottenere l’approvazione formale del Vescovo locale;
Ø favorire il miglioramento sociale ed economico dei beneficiari;
Ø sviluppare una dimensione comunitaria;
Ø essere sostenibile nel tempo;
Ø valorizzare le risorse umane e materiali locali.

Finanziamento massimo: per singolo MicroProgetto: € 5.000.

Soggetti promotori: la Chiesa locale attraverso tutte le sue espressioni caritative: parrocchie, gruppi, associazioni, missionari, comunità religiose,
Altre organizzazioni e associazioni aventi l’approvazione formale del Vescovo locale per il MicroProgetto che intendono realizzare.

Settori prioritari d’intervento:

·                   Acqua e igiene: pozzi, pompe, sistemi di adduzione, cisterne, latrine, sanificazione, …

·                   Ambiente e sicurezza alimentare: agricoltura, allevamento, vivai, sfruttamento sostenibile delle risorse naturali, energie rinnovabili, …
Istruzione: arredi scolastici, materiale didattico, biblioteche, attrezzature informatiche, ...

·                   Promozione socio-economica: formazione professionale, laboratori, microcredito e auto-mutuo aiuto, microimprese, cooperative, agricoltura e allevamento come attività generatrici di reddito, …

·                   Sanità: attrezzature medico-sanitarie, stock iniziali di medicinali, riabilitazione e fisioterapia, prevenzione, …

·                   Sociale: persone con disabilità, persone con disagio mentale, detenuti, migranti, rifugiati, minoranze, …

Periodo di realizzazione: Non può superare i 4 mesi a partire dalla data di ricezione del contributo approvato.

Attività NON finanziabili:
Ø Attività intraecclesiali: liturgia, catechesi, altre realizzazioni strettamente pastorali;
Ø attività le cui spese sono state effettuate prima dell’approvazione del MicroProgetto;
Ø attività di aiuto d’urgenza;
Ø attività puramente assistenziali;
Ø acquisto di veicoli;
Ø spese di gestione, amministrative, spedizione, sdoganamento;
Ø pagamento tasse scolastiche e borse di studio.

Le attività di seguito elencate potranno essere finanziate solo se in percentuale limitata rispetto al costo del progetto e se direttamente legate alla sua realizzazione:
Ø acquisto di piccoli mezzi di trasporto (ad eccezione di autovetture);
Ø costruzione di edifici;
Ø formazione;
Ø salari e beni di consumo;
Ø spese di trasporto.

Trasmissione delle richieste: Le richieste, compilate seguendo l’apposito “Modello di presentazione di un MicroProgetto” (allegato 1), devono essere inviate via posta o via e-mail a Caritas Italiana.

Caritas Italiana Ufficio MicroProgetti Via Aurelia, 796 – 00165 Roma micro@caritas.it

Ciascuna richiesta deve contenere, oltre al modello compilato, la lettera di approvazione del Vescovo locale (o la firma e il timbro sul modulo) e i preventivi dei maggiori acquisti da effettuare.

La richiesta del MicroProgetto inviata via e-mail dovrà essere trasmessa in formato pdf o word e contenere le firme del richiedente e del Vescovo locale, oltre agli allegati richiesti.

Trasmissione dei rendiconti finali: I rendiconti finali, compilati seguendo l’apposito “Modello per il rapporto finale di un MicroProgetto” , devono essere inviati via posta o via e-mail a Caritas Italiana con gli allegati richiesti (in particolare foto in formato jpg, fatture e ricevute di spesa).

Le linee guida sono disponibili sul sito internet www.caritas.it . Per ulteriori informazioni micro@caritas.it – tel + 39.06 66177255/228